Chiudi

Gianmarco Pozzecco Stagione Attuale: Head Coach Sassari - Serie A Scadenza contratto: 30.06.2019

Data di Nascita: 15.09.1972 Nazionalità: Italiana Lingua: Spagnolo - inglese Status: Non disponibile Ultima Stagione:Head Coach Fortitudo Bologna - Serie A2

Gianmarco è stato uno dei migliori giocatori della pallacanestro italiana degli ultimi 20 anni; playmaker rapidissimo e di fantasia, è riconosciuto per la sua personalità e simpatia che ne hanno fatto beniamino dei propri tifosi ed rispettato nemico degli avversari.
Nato a Gorizia debutta in DNB con Udine nel 1991 e nel 1993 approda a Livorno in Serie A, dove mostra la sua genialità, chiudendo la stagione con 10 punti di media in soli 17 minuti a partita. La stagione seguente si trasferisce a Varese, dove rimane per sette anni, retrocedendo in LegaDue e ottenendo prima la promozione in Serie A e poi vincendo lo storico scudetto della Stella e la Supercoppa nel 1999. Oltre che grande realizzatore, Gianmarco è sempre stato un grande assist-man, vincendo per sette anni consecutivi la classifica di categoria.
La sua eccentricità e simpatia lo hanno reso un personaggio molto popolare, portandolo alla ribalta nazionale non solo per meriti sportivi. Nel 2002 si trasferisce alla Fortitudo Bologna, con la quale resta fino al 2005, raggiungendo sia una finale Scudetto che una finale d'Eurolega. Ha disputato numerose partite con la maglia della Nazionale, con la quale ha vinto da protagonista l’Argento alle Olimpiadi di Atene del 2004. Nel 2006 vive l’esperienza all’estero, giocando in Russia per il Khimky Mosca, prima di rientrare nella stagione seguente in Italia, a Capo d’Orlando, con la quale al termine della stagione 2007/08 conclude la sua carriera, ovviamente venendo onorato dalla standing ovation in tutti i palazzetti in cui ha giocato con l’Orlandina di coach Meo Sacchetti.
L'infinita passione di Gianmarco non gli permette di abbandonare il mondo della pallacanestro e, di conseguenza, diventa allenatore proprio a Capo d’Orlando, cominciando una seconda carriera.
La prima esperienza è sorprendente, partendo a stagione in corso dall'ultimo posto riesce a raddrizzare il campionato della squadra siciliana portandola ad una tranquilla salvezza; l'anno successivo, sempre alla guida di Capo d'Orlando, guida la squadra al secondo posto in stagione regolare ed alla finale playoff. Il passo successivo è la Pallacanestro Varese, luogo della sua consacrazione da giocatore, dove diventa allenatore per la stagione 2014/15. Nella stagione successiva viene chiamato per la sua prima esperienza estera, diventando assistente del Cedevita Zagabria, dove gioca l'Eurolega a fianco dell'ex compagno Mrsic e dove rimane anche la stagione seguente. Il sogno non muore mai, negli occhi del Poz.
Subentra sulla panchina della Fortitudo alla fine della stagione 2017/2018. 

Nella stagione 2018/19 subentra sulla panchina di Sassari e conquista la prima storica coppa per Sassari: la Fiba Europe Cup. 

Gianmarco was one of the best Italian basketball players of the past 20 years; he was famous for his quickness and his creativity, and also for his exuberant character and positive attitude that made his fans love him and his opponents respect him.

He was born in Gorizia and made his debut in DNB with Udine in 1991; two years later he landed in Serie A with Livorno where he was able to show his skills, finishing the season with 10ppg in only 17min played per game.

Then, he moved to Varese where he stayed for seven seasons: during that period they got promoted to Serie A and then were able to win the tenth “scudetto” in Varese history. He was more than just a great scorer who, in fact, led the league in assist for seven years. In 2002 he signed for the Fortitudo Bologna where he remained until 2005. He played many games with the Italian National Team and was one of the star of the team that won the Silver Medal at the 2004 Olympic Games in Athens. In 2006 he went abroad to play for the Khimky Moscow before returning to Italy for the last seasons of his career. In 2007/08 he played his last year in Serie A, wearing the Capo d'Orlando jersey and receiving a standing ovation in every arena he visited.

Gianmarco had a great connection with the Sicilian city and that's why he became their head coach in 2012/13: he had a positive first season and a great second one, finishing the regular season in the second position and reaching the playoffs finals. His next step was Varese, where he was head coach for the 2014/15 season. Then the first experience abroad: in the season 2015-2016, Poz is called by Cedevita Zagabria, playing Euroleague as assistant of his ex team mate Mrsic. The dream neverd ends, in Poz eyes.